martedì 28 aprile 2015

25 Aprile 2015  - 20km di Lausanne

Che gara!!!!!
Che gara!!!!!!!!!!!!
Undici anni di corsa e questa penso sia proprio una di quelle da mettere nei primi posti!!!
Guadagna il podio per il percorso, per la gente che per venti km nonostante fosse sotto un diluvio da fine del mondo a bordo strada tifava e urlava "Alè, Alè, Gravò, Gravò!!!", per le mie sensazioni provate in gara, per la prestazione, per esser stato a Losanna tre giorni a casa con mia sorella, la mia donna e la mia nipotina...un insieme di cose che alla fine hanno reso questa trasferta magnifica.


Le sensazioni dopo "tuttadritta" sono state pessime. Inconsapevole quindi della mia forma soprattutto su una gara così lunga ed impegnativa mi hanno fatto optare per partire alla Spaghetto e nel caso non ce ne fosse proprio stato di brodo nelle mie gambe per spingerla di continuare fino alla fine e godermi la festa insieme ai 26.000 partecipanti.
Proprio per l'enorme numero sono stati adottati i cancelletti. Parto subito con i primi: primo blocco e numero 9 con bollino rosso a significare gruppo degli élite.

Breve riscaldamento in mezzo ad una miriade di persone e mi metto subito nelle prime file. Nel frattempo inizia a piovere ma ormai sono caldo e non sento più niente. 
Il percorso ovviamente per le caratteristiche di Losanna presentano davvero pochi pezzi in piano. Tutto un "sali-scendi" tortuoso che per 20 km rendono la gara impegnativa da amministrare. 
Subito dopo lo sparo mi trovo sulla trentesima posizione. Quei 5 o 6 "omini neri" prendono subito il largo e se ne vanno. 
Dietro di loro si forma un bel gruppo ad inseguire e dietro ancora ci sono io. Le gambe girano inaspettatamente bene e rotonde che quasi mi sembra di camminare. Faccio passare un paio di km durante i quali mi aggancio alla coda del gruppo e alla prima salita viene il bello. Come in altre gare anche qui in salita ho fatto la differenza. Ogni salita recuperavo terreno e atleti con facilità assurda.
Intorno al settimo km gli ho recuperati tutti rimanendo in un gruppo di 5 atleti. Da qui in avanti ad ogni salita ho fatto coincidere un attacco a cui seguiva lo scoppio e lo sgancio di qualche atleta.
Nel frattempo dal cielo ha iniziato a venire giù il mondo. La pioggia è diventata in alcuni punti bufera. Tanta di quella pioggia che non riuscivo più ne a leggere il Polar ne tanto meno a tenere gli occhi aperti. Ma lungo i bordi delle strade la gente ha continuato ad urlare e tifare come se nulla fosse: un qualcosa da pelle d'oca, indescrivibile.
L'adrenalina mi scorreva e della stanchezza nemmeno l'ombra. Di testa mi sentivo fortissimo, non un dubbio.
Gara che si snodava fra salite e discese, fra i zig-zag del centro storico, pezzi sul pavè, Senza accorgermene mi sono ritrovato al 15°km solo con un atleta francese al mio fianco mentre dietro di noi il vuoto. 
Purtroppo anche in questa gara vuoi per il freddo o per non so cosa l'intestino dopo qualche km di borbottio mi ha mollato definitivamente al 17°km. Un "mal di cacca" di quelli da brividi sulla schiena mi hanno fatto mollare per un km e mezzo ma quel giusto da perdere contatto dal francese e dal farmi raggiungere da un altro atleta. Ultimo km e mezzo passata la fitta ho ripreso a tirare ed a riavvicinarmi ai due davanti ma ormai troppo distanti. Concludo questi stupendi 20 km in piena spinta e con ancora molta benzina in 1h.08'.45"  ed 9°assoluto su migliaia di partenti.






Le due ore dopo la gara penso siano state le più fredde della mia vita: sudato sotto al diluvio in maglietta e pantaloncini, zuppo fra bus e metrò con i brividi su tutto il corpo dalla voglia di un wc. Terribile!!!!!
Rimango davvero soddisfatto e contento di tutto. Fosse stata una mezza maratona in piano sarebbe uscito il tempone magari anche sotto l'ora e 11.
Domenica penso di fare la mezza di Vigone giusto per divertirmi prima di staccare la spina e partire per la meritata crociera.
Sotto metto i vari passaggi presi dal Polar:






1° - 3.14
2° - 3.21
3° - 3.22
4° - 3.43
5° - 3.26
6° - 3.17
7° - 3.11
8° - 3.40
9° - 3.34
10° - 3.42
11° - 3.41
12° - 3.49
13° - 3.25
14° - 3.09
15° - 3.11
16° - 3.09
17° - 3.11
18° - 3.21
19° - 3.20
20° - 3.30

2 commenti:

Andrea ha detto...

Sei davvero un formidabile scrittore di post! :-D Ah... tra l'altro complimenti anche per la gara (ma se avessi avuto il pettorale 1 avresti vinto ?)

Fabio Boscolo ha detto...

Ahahahahahahahahahahahahahahahahahah. Ovvio. Pettorale 9 posizione 9. Pettorale 1 posizione 1. Matematico

Ahahahahahahahahahahahahahahahahahah

Ciao andreaaaa

Spago